IL LUOGO

La Casa Verde è un Centro di Accoglienza “Mamme-Bambini”, gestito dal 2009 dalla Cooperativa Sansaturnino e accoglie al momento 31 tra madri e minori di diverse provenienze. Alle ospiti viene offerto un servizio di sostegno alla genitorialità, di aiuto nella ricerca di un impiego e nell’inserimento scolastico dei figli, con l’obiettivo di raggiungere una totale autonomia (lavorativa, abitativa, educativa).

LA PLANIMETRIA E GLI SPAZI ESTERNI

COSA VOGLIAMO FARE

Obiettivo dell’intervento di Linaria è la riqualificazione e la trasformazione dei due spazi esterni della casa famiglia, il giardino e la piazza, zona pavimentata adiacente all’ingresso della casa, con interventi che prevedano il coinvolgimento attivo delle ospiti della struttura, assegnando molteplici funzioni agli spazi in risposta alle loro esigenze.

Gli elementi di infrastrutturazione degli spazi saranno pensati attraverso workshop di progettazione e auto-costruzione. Si prevede inoltre la possibilità di coinvolgere del ospiti del Centro, così da caratterizzare le strutture secondo la loro provenienza specifica, quindi con colori, disegni e forme proprie di tutte le diverse culture presenti.

Con questo progetto, Linaria vuole quindi riqualificare gli spazi esterni, rendendoli funzionali e adatti allo sviluppo di attività diverse e generare un senso di appartenenza grazie all’applicazione di un processo di progettazione e costruzione collettiva!

La realizzazione di questo progetto è possibile grazie all’Associazione Luconlus, sponsor del progetto, che è impegnata da anni in attività di solidarietà, beneficenza, formazione e assistenza umanitaria.

INDIRIZZO: La Casa Verde Via Gioacchino Ventura, 60 – Roma

CLIENTE: Centro di Accoglienza la Casa Verde

SPONSOR:Associazione Luconlus

PROGETTO: Linaria – Michela Pasquali, Cristina Sciarrone

INIZIO LAVORI: novembre 2017

ORGANIZZAZIONE EVENTO E COORDINAMENTO VOLONTARI: Mascia Di Mauro e Francesca Stella per Luconlus.

DIREZIONE LAVORI: Michela Pasquali, Cristina Sciarrone, Nicoletta Carrozza

COME LO VOGLIAMO FARE

1 LABORATORIO DI SCOPERTA

Definizione di un abaco di elementi e textures da inserire nel progetto e che riflettano la “geografia umana” presente nella struttura.

2 LABORATORIO BOTANICO

Definizione della tavola botanica con riferimento alle tradizioni botaniche e culinarie dei luoghi di origine delle ospiti.

3 WORKSHOP DI AUTO-COSTRUZIONE

Reinterpretazione dei materiali raccolti durante i laboratori al fine di realizzare un progetto coerente e funzionale.

Entrambi i workshop sono gratuiti e aperti a un pubblico multidisciplinare tra studenti, architetti, paesaggisti, artisti ecc. e a chiunque desideri approfondire le tematiche sulla creazione dello spazio pubblico, insieme alle ospiti della casa famiglia, così da caratterizzare tutti gli elementi e le strutture secondo la loro provenienza specifica, con colori, disegni e forme proprie delle diverse culture presenti.

 

I LABORATORI E LA PRIMA FASE DI COSTRUZIONE DELLA PIAZZA

Tutto il lavoro è stato realizzato grazie ai partecipanti al workshop, ai soci di Luconlus e ai volontari di RomAltruista, insieme alle ospiti della struttura e i loro figli!

Video di Cristina Sciarrone

LE SCHEDE DI ISTRUZIONI PER L’USO