Il progetto è stato realizzato da Linaria insieme a RomAltruista per un evento di Corporate Social Responsibility, nato da una specifica richiesta della Scuola che desiderava trasformare il grande atrio di ingresso in uno spazio multifunzionale e versatile, da utilizzare anche per alcune lezioni e laboratori pratici di arte e scienze.

La delimitazione di tre spazi definiti e delimitati (le aule dei laboratori) e un dipinto (con pittura lavagna) compongono un nuovo assetto dello spazio che si è sviluppato a partire dalla rappresentazione di tre diversi paesaggi – bosco, città, campagna – a loro volta ispirati all’immaginario di altrettante favole: Alice nel paese delle meraviglie, Mary Poppins, La bella e la bestia.

L’uso di spessi fogli di cartone (per le aule) ha permesso la realizzazione di una serie di quinte che pur rispondendo a esigenze funzionali (schermatura e delimitazione degli spazi) si caratterizzano come elementi suggestivi e dotati di qualità estetica. Le quinte di cartone, inoltre, sono completate da elementi e figure (anch’essi in cartone) agganciati alle pareti retrostanti, al fine di definire ogni spazio in modo completo e caratterizzato da una propria identità.

LUOGO: Viale Titina de Filippo, 156 – Roma

CLIENTE: Scuola dell’Infanzia Titina de Filippo

PROGETTO: Linaria – Michela Pasquali, Cristina Sciarrone, Samantha Ceccobelli

DATA: 9 gennaio 2018

ORGANIZZAZIONE EVENTO E COORDINAMENTO VOLONTARI: Elisa Forte e Diana Radeva con il supporto di Stefano Sacco, RomAltruista

DIREZIONE LAVORI: Michela Pasquali