Seleziona una pagina

Il libro è distribuito da Cierrevecchi nell’area del Triveneto, da Distribook in Lombardia e Canton Ticino e Bookservice, in Piemonte, Val d’Aosta e Liguria.

AMBIENTALISMI Una storia globale dei movimenti

Ramachandra Guha

A cura di Gabriele Mina
Postfazione di Marco Armiero

Fotografie in bianco/nero
2015, pp 245, cm 12×18
ISBN 978-88-907017-8-8
€15,00

 

La quarta di copertina

In questo pionieristico saggio Ramachandra Guha, storico indiano di fama mondiale, propone un deciso mutamento nella lettura delle origini e dello sviluppo dei movimenti ambientalisti. Non più uno sguardo interno all’occidente, che dal «ritorno alla terra» contro la rivoluzione industriale si muove fino alle battaglie ecologiste degli anni ’60 e ’70 e oltre, ma un intreccio globale, descrivendo – in modo puntuale e vivace – le relazioni e le reciproche influenze che legano esperienze lontane: i poeti inglesi, la lezione gandhiana, profeti della wilderness e forestali statunitensi, attivisti brasiliani, verdi tedeschi… Incrociando voci ed esperienze del nord e del sud del pianeta, Guha mostra la ricchezza e la complessità delle correnti ecologiste del xix e xx secolo, passando dai vertici internazionali all’«ambientalismo dei poveri»: la lotta non-violenta di Chipko nelle foreste himalayane, l’Amazzonia di Chico Mendes, il Green Belt Movement di Wangari Maathai in Kenya, le voci critiche in Cina e nel sud-est asiatico…

Ramachandra Guha (1958) vive a Bangalore, è uno storico, scrittore e giornalista. È un’autorità negli studi sull’ambientalismo ed è considerato uno dei saggisti più influenti sia in India sia in campo internazionale. Ha all’attivo decine di saggi e centinaia di articoli, ha scritto su Gandhi, sulla democrazia indiana, sulla storia del cricket. Ha insegnato in numerose università in vari continenti, fra cui Berkeley, Yale, la London School of Economics. Ambientalismi è il primo saggio di Guha a essere pubblicato in Italia.

Leggi l’anteprima del libro con l’introduzione di Ramachandra Guha e la postfazione di Marco Armiero.